marcia_culturaNell’incontro tenuto ieri nel Municipio di Lauria alla presenza del Sindaco Angelo Lamboglia, degli assessori Carlomagno e Amato, dei rappresentanti della Direzione Scolastica Regionale, dell’UNPLI Basilicata e delle associazioni si è parlato degli aspetti organizzativi della GRANDE MARCIA D’AMORE PER LA CULTURA a sostegno di Matera- Basilicata 2019 che si snoderà attraverso una serie di iniziative che avranno inizio il 1 ottobre e si concluderanno nella prossima Primavera. Dopo l’adesione – hanno dichiarato i segretari generali regionali di CGIL, CISL e UIL, Angelo Summa, Nino Falotico e Carmine Vaccaro – abbiamo dato la nostra piena disponibilità ad attivare immediatamente le prime Azioni illustrate da Tomangelo Cappelli, coordinatore regionale del programma ‘VVV: Vivi una Vita che Vale’.

Innanzitutto sosterremo il processo di sensibilizzazione culturale con i nostri canali di comunicazione per informare dell’iniziativa tutti i nostri iscritti e motivare sia il mondo del lavoro che quello della scuola con l’obiettivo di rinsaldare i legami con la terra di appartenenza attraverso la conoscenza dei preziosi tesori del Patrimonio Culturale e la valorizzazione della ‘Lucanità’ come Stile di Vita equilibrato e modello di salute basato sulla Prevenzione, sulla Bellezza fisica ed interiore e dell’Armonia dell’Arte, da far conoscere ed esportare.

Promuoveremo, inoltre, l’istituzione della Rete dei Comuni Lucani con l’intento di unire simbolicamente tutti i Borghi Lucani con la Grande Marcia che toccherà i 131 borghi lucani in 131 giorni: ogni giorno verrà festeggiato un comune diverso coinvolgendo le scuole e le componenti sociali di ogni borgo con approfondimenti delle identità locali, esibizioni degli allievi e visione dei materiali didattici multimediali sul sito: www.federicoitineraridellostupore.it.

Per quanto riguarda il settore turistico abbiamo ritenuta valida l’ipotesi di intercettare i nuovi flussi previsti nei prossimi anni, puntando sulla destagionalizzazione e su una maggiore occupazione, collegata anche ai Beni Culturali e allo Spettacolo, con la predisposizione di pacchetti turistici che partendo da varie località della Basilicata includano la visita a Matera. In tal senso siamo disponibili ad inviare una proposta operativa sul ‘Viaggio al Cuore della Vita in Basilicata’ alla Fitel, Federazione Italiana del Tempo Libero di Cgil Cisl e Uil, con circa un milione di soci e 700 associazioni aderenti, capace di muovere ogni anno migliaia di turisti associati.

Ora però – hanno annunciato i Segretari Generali – per ottimizzare i risultati e per poter stabilire una linea unitaria e inclusiva, su basi concrete e operative, chiediamo al presidente Pittella, – che, in un precedente incontro congiunto tenuto nel maggio scorso, aveva già espresso la sua disponibilità – di sottoscrivere, quanto prima, il Protocollo d’Intesa nell’ambito del programma regionale ‘VVV: Vivi una Vita che Vale’, DGR 1200/2014, che recepisce la nostra proposta del Piano del Lavoro della Crescita e della Coesione risalente al maggio 2013 e rilancia azioni positive e concrete finalizzate alla creazione di nuovi posti di lavoro.