“Finalmente la Conferenza unificata ha dato il via libera al decreto interministeriale proposto dalla ministra De Micheli che prevede l’erogazione di 219 milioni di euro per progetti di edilizia residenziale sociale. Si tratta di risorse già stanziate da anni ma ancora non utilizzate. Saranno finanziati interventi di rigenerazione urbana che dovranno garantire un alto livello di efficientamento energetico. Ciascun progetto, dopo aver accertato e comunicato la fattibilità tecnica ed economica, verrà condiviso dagli enti locali con un accordo di programma che ne stabilirà i tempi di realizzazione e le fasi attuative e di collaudo. Alle regioni spetterà il compito di vigilare sul rispetto sia sui tempi di attuazione che delle previsioni di spesa”.

Gennarino Macchia, segretario generale aggiunto della Cisl Basilicata

È quanto sostiene il segretario generale aggiunto della Cisl Basilicata Gennarino Macchia aggiungendo che “per la Basilicata sono previsti investimenti per 2,4 milioni di euro che vedranno come enti attuatori l’Ater di Matera per un progetto su Policoro per un ammontare di 455 mila euro e l’Ater di Potenza con un intervento su Melfi per 1,9 milioni di euro. Come Cisl accogliamo con soddisfazione lo sblocco di questi fondi che erano incomprensibilmente fermi e inutilizzati da diverso tempo, essendo stati già stanziati. A questo proposito, chiediamo alle istituzioni locali di attivarsi tempestivamente perché i cantieri partano al più presto e di monitorare con particolare attenzione la realizzazione degli interventi previsti. Mai come in questo momento dobbiamo utilizzare al meglio le risorse disponibili per produrre rapidamente occupazione”.

Foto di copertina di John Dortmunder/Pixabay