“La pubblicazione del bando rivolto alle piccole e medie imprese e ai professionisti lucani che concede un contributo a fondo perduto pari all’80 per cento del valore della TARI è un segnale importante di sostegno al settore produttivo, messo a dura prova dagli effetti economici della pandemia, ma è purtroppo un provvedimento parziale in quanto dimentica completamente le utenze domestiche della medesima tassa. Al pari di imprese e professionisti, anche le famiglie hanno subito in questi mesi il duro contraccolpo dell’emergenza sanitaria. Molte hanno visto ridurre al lumicino il reddito familiare, altre sono sprofondate nella povertà, in alcuni casi per la prima volta. L’aggravamento degli squilibri sociali già esistenti e un generale abbassamento dei livelli di benessere anche per le classi medie impongono una politica di riequilibrio sociale e misure di sostegno al reddito che siano di rapida implementazione e incisive nella capacità di intercettare le situazioni di reale bisogno. Per questo consideriamo quanto mai auspicabile l’attivazione di un tavolo sociale permanente per delineare un pacchetto di misure di sostegno specificamente indirizzato alle famiglie, in particolare quelle numerose, nella consapevolezza che nei prossimi mesi e forse anni la perdita della sicurezza economica sarà una delle principali emergenze da affrontare”. È quanto dichiara il segretario generale della Cisl Basilicata, Enrico Gambardella.

Enrico Gambardella