apprendistatoIl segretario generale della Cisl Basilicata, Nino Falotico, accoglie positivamente la decisione del ministero del Lavoro di rendere il bonus di Garanzia Giovani cumulabile con altri incentivi al lavoro, così come sollecitato dalla Cisl fin dalle prime battute del programma. “La decisione del ministero del Lavoro viene incontro alle nostre sollecitazioni e risolve alcune incongruenze che rendevano di difficile interpretazione la norma. La particolare tipologia di destinatari del programma, ovvero giovani senza lavoro e fuori dai circuiti formativi – continua il segretario della Cisl – rendeva naturale il ricorso delle imprese ai contratti a causa mista, come l’apprendistato, era perciò irragionevole l’impossibilità del cumulo. Ora che è stata fatta chiarezza sulla possibilità di cumulare il bonus con altre forme di incentivi al lavoro – spiega Falotico – le imprese potranno procedere alle assunzioni con maggiore tranquillità e certezza della norma.”. Per Falotico “dopo gli iniziali tentennamenti il programma Garanzia Giovani si sta dimostrando uno strumento interessante e siamo certi che aver fatto chiarezza sulla cumulabilità lo renderà ancora più appetibile per le imprese”.