Enrico Gambardella, segretario generale della Cisl Basilicata

Il segretario generale della Cisl Basilicata, Enrico Gambardella, augura buon lavoro al nuovo presidente della Regione, Vito Bardi, e assicura la leale e responsabile collaborazione della Cisl sui temi della crescita, del lavoro e del welfare. “Con poco più del 40 per cento dei voti – osserva a caldo il sindacalista – il centrodestra è maggioranza politica ma non è maggioranza assoluta nella società lucana. Questo impone alla nuova classe dirigente che si appresta a governare la regione senso della misura e apertura al dialogo nei confronti dei corpi sociali intermedi che rappresentano le istanze, gli interessi e le aspettative di una larga fascia della società lucana su temi chiave come il lavoro, lo sviluppo, l’ambiente e la qualità della vita”.

“La Cisl – continua Gambardella – non farà mancare, come non ha fatto mancare nelle passate legislature, il proprio contributo per affrontare le tre grandi emergenze sociali che mettono a repentaglio l’esistenza stessa della Basilicata: lo spopolamento che impoverisce le aree interne; l’invecchiamento della popolazione che mette sotto stress il sistema socio-assistenziale; l’emigrazione giovanile che sottrae capitale umano qualificato allo sviluppo. Sono questioni che vanno affrontate coinvolgendo le forze vive della società lucana e rinunciando alla pretesa dell’autosufficienza della politica”.

“L’auspicio – conclude il segretario della Cisl – è che si possa aprire una proficua stagione di confronto partendo dalle proposte presentate in campagna elettorale da Cgil, Cisl e Uil su crescita, sviluppo e occupazione, con un’attenzione particolare al futuro dei giovani, vera risorsa su cui fondare il riscatto economico, sociale e civile della nostra regione”.