Cosmopol, si continua a trattare: sciopero differito

Lo sciopero del personale Cosmopol, previsto per oggi, è stato “differito”. Questo l’esito al termine del tavolo di confronto, nella tarda serata di ieri, tra azienda, sindacati e Regione Basilicata. L’istituto di vigilanza ha accettato la richiesta dei sindacati di categoria Filcams, Fisascat e Uiltucs di introdurre in via sperimentale, a partire dal 1° luglio e per un periodo di tre mesi, una programmazione dei turni su base settimanale, da comunicare per iscritto a ciascun dipendente. Definito anche il calendario ferie che andrà dal 16 giugno al 30 settembre, articolato in scaglioni consecutivi della durata di 15 giorni. Il tavolo è stato aggiornato al 14 giugno, alle 10, sempre in Regione, per affrontare altri due nodi spinosi della vertenza: l’applicazione dell’art. 12 dell’accordo siglato al Mise in materia di scatti di premialità e le questioni occupazionali relative ai servizi di portierato.